joomla counter

Come conquistare la classica donna che “se la tira”?

Immagine 66

premetto che ho viaggiato per 6 anni sui mezzi pubblici e di donne/ragazze arrabbiate,musone ne ho viste davvero tante;a poche ti puoi avvicinare ma perche’ qua e’ cosi’ e da altre parti es (ibiza,miami beach,nord europa)non e’ cosi’?la risposta e’ che le donne/ragazze qua vanno dietro a 2 cose:al denaro e al potere.un uomo che ha potere e’ per loro affascinante,basta guardare i politici che hanno sempre attorno un sacco di donne,quindi piu’ una e’ bella e’ piu’ se la tira e ai comuni mortali non li caga e non la da’.non ci sono donne/ragazze sensibili ,ci sono invece tante donne/ragazze’ sensibili ai soldi;e’ una questione di cultura qua’ e’ cosi’ ma fortunatamente non in tutto il mondo e’cosi’;ti fanno passare la voglia di uscire e visto che ce ne sono in giro tante cosi’ uno se non esce non le vede,pero non si puo’ stare sempre a casa.qui dove abito io la situazione e’ cosi’ ed e’ sconcertante visto che a 31 anni sono stufo di vedere tante donne/ragazze cattive e acide;se ci fossero donne/ragazze ,che per prima cosa non guardano i soldi e sono musone lo stesso, allora hanno sbagliato uomo/ragazzo e la sera prendono le bastonate. io la penso cosi’ ciao

Non è per criticarti, ma oltre a notare di quanto siano “antipatiche”, “musone” e “depresse” le donne italiane, quando eri all’estero e ti capitava di guardare degli uomini italiani, notavi qualcosa di strano o ti sembrava tutto normale?

Non voglio difendere le donne, sicuramente ci sono atteggiamenti che possono dare fastidio, specialmente se li paragoni a molte donne straniere, che tendenzialmente sono molto più aperte di tante italiane.

Ma la motivazione fondamentale per cui le donne in Italia si comportano in questo modo, mi spiace dirlo ma è dovuta a due fattori:

  • gli uomini italiani sono i primi (credo al mondo) nel darsi le arie.
  • la cultura, gli stereotipi che si sono creati in Italia negli ultimi 100/200 anni, hanno portato gli uomini ad essere ossessionati dal bisogno di provarci con ogni singola donna che gli capita a tiro.

Di conseguenza, il comportamento delle donne, diventa una reazione a questo modo di interpretare le relazioni interpersonali che si è venuto a creare.

Se tu vai all’estero, le donne, si comportano in modo diverso, semplicemente perchè gli stessi UOMINI hanno un atteggiamento diverso non solo tra loro, come amicizie o come considerazione di loro stessi.
Ma soprattutto per quanto riguarda il loro modo di vivere le loro donne, è tutto molto meno “ossessivo”.

Una fesseria, può mai essere possibile che in Italia, quando una persona ha successo, fa fortuna, automaticamente si attira l’odio di tutta una serie di persone?

E non parlo semplicemente di personaggi famosi, ma della gente NORMALE, che frequenta persone qualunque.

In Italia è come se il successo degli altri andasse ad erodere ed a TOGLIERE delle possibilità di avere successo a noi stessi.

Per la serie, se un tuo amico conquista una ragazza molto bella, che conoscevi anche tu, per tanti il primo pensiero, NON SAREBBE quello di dire:”che bravo, sono contento per lui, è stato in gamba”.

Il primo pensiero, quello più profondo, quello istintivo, quello più vero è sempre legato ad una sensazione di malinconia, dove TU hai perso un’ulteriore possibilità, perchè lui è riuscito a fare qualcosa che tu non riesci ancora ad ottenere.

Magari non lo pensi razionalmente, probabilmente non te ne rendi nemmeno conto di fare questa riflessione, ma è raro trovare qualcuno che sia REALMENTE CONTENTO quando un’altro riesce a fare qualcosa che tu non saresti magari ancora in grado di fare o di ottenere.

Questo modo di essere si riflette su tutta una serie di aspetti del modo di relazionarsi di molte persone, non solo con le donne, ma anche con i propri amici.

Un esempio su tutti, il classico”lapidare”, da parte tutti i gregari, del personaggio che ha il coraggio di approcciare delle donne,

In quale paese al mondo, degli “amici” che si ritengono tali, hanno “l’intelligenza” di schernire un loro compagno, nella stessa misura in cui oggettivamente non solo gli stia facendo un favore, ma che talvolta gli permette di trasformare in una serata piacevole, la solita birra in piazza.

Il problema credimi, non sono le donne che se la tirano, è questa inadeguatezza che emanano questo tipo di persone, che sono invidiose, sono ansiose e che non hanno l’intelligenza di fare gruppo neppure quando gli potrebbe fare comodo, a portare le donne italiane a comportarsi in questo modo.

Un’idea su tutte, potrebbe capitare che le donne presentate dal famoso “amico coraggioso”, si rivelino poi effettivamente interessanti, ma soprattutto interessate ai vari componenti del gruppo.

Invece ciò che accade normalmente è che la maggiorparte di questi uomini, SANNO di essere inadeguati, SANNO di essere insicuri e queste stesse loro insicurezze, li portano di fatto a cercare di mascherarsi dietro ad un atteggiamento che non gli appartiene assolutamente.

Quindi incominciano a darsi le arie, chi si incomincia a ricoprire di vestiti firmati, pur di apparire ricco, chi si “traveste” da personaggio televisivo, con gli occhialoni, il pendente a forma di pugnale, e le scarpe di coccodrillo… il classico tamarro che vuole farsi vedere, per intenderci.

Ma a quel punto, PER QUALE MOTIVO una donna dovrebbe accettare che l’uomo si comporti in questo modo, assecondandolo?

E ripeto, non voglio giustificare le donne, ma in questo senso le donne, SONO L’ULTIMO DEI PROBLEMI.

La verità è che molte donne, sono NAUSEATE da quel tipo di uomini che cercano in ogni modo di apparire, perchè in fondo, entrambi sanno che dietro a quella smania di apparire si nasconde un baratro d’insicurezze e paure.

Quale sarebbe la reazione più ovvia di una persona di fronte ad un uomo che sai che fondamentalmente non è nulla di ciò che vorrebbe far intendere di essere?

E’ un po come se ti trovassi di fronte ad uno di quegli imitatori assurdi di Elvis Presley con la pancia ed il vestito attillato pieno di brillantini.

Magari i primi 5 minuti ti fai una risata, perchè sono buffi; ma dopo 10 minuti che continuano a pretendere di essere considerati il VERO Elvis Presley, persino tu che non sei una donna finiresti con il considerare quel personaggio un idiota.

E non ci sarebbe nulla di cattivo nel tuo considerarlo un idiota.

Non te la staresti tirando.

Semplicemente non hai intenzione di dare ancora corda ad una persona che non consideri “furba”.

E comunque saresti un uomo.

Se bastasse essere ricchi per trovare una donna che ti desideri per la persona che sei, che apprezzi la tua compagnia, probabilmente avrebbe persino senso indebitarti fino al collo pur di trovarla.

Ma entrambi sappiamo che non avrebbe la minima utilità.

Non tanto perchè poi ti ritroveresti solamente donne che escono con te, perchè ti considerano una sorta di bancomat ambulante.

Ma perchè una volta che finissi i soldi, finirebbero anche le storie con quelle donne e ti resterebbero solamente una montagna di debiti da pagare come compagnia.

Mi spiace, ma se ti dicessi che:”una volta che avrai soldi a palate, troverai una donna che ti amerà per sempre PROPRIO per l’uomo che sei”.

Tu mi crederesti?

NON credo.

Non nasconderti dietro scuse infantili, i SOLDI non c’entrano.

Probabilmente visto che sei lontano da avere montagne di soldi, quella diventa la giustificazione migliore, per spiegare il fatto che non riesci a conquistare una donna che ti piace molto. Proprio perchè è più difficile che tu riesca a guadagnare milioni di euro, piuttosto che conquisti una modella sotto casa tua.

Se fossi un manager e guadagnassi 20, 40.000 euro al mese, e continuassi ad essere SINGLE, sai che scusa ti daresti?

Che non avresti abbastanza tempo da dedicare a te stesso, per uscire con le donne, perchè devi lavorare.

Ci sarà sempre una scusa dietro a cui aggrapparti, SE NON VORRAI arrivare alla conclusione che il tuo successo parte DA TE.

Ma non sarò di certo io, o non sarà un tuo VERO amico, a nasconderti la verità delle cose.

L’unica cosa che mi sento di dirti è: apri gli occhi, perchè tu NON sei un idiota.

  1. lupinlupin10-13-2009

    Il mr ha perfettamente ragione, bisogna prima di tutto conoscere se stessi per poter cercare di capire gli altri.
    Conoscere se stessi significa criticarsi dal di dentro essendo onesti proprio con se stessi. A me è capitato di scavare dentro di me e all’inizio con un po di fatica sono riuscito a fare accettare a me stesso la realtà delle cose. Fare questo non è semplice è più facile convincere un altro di quello che noi stessi riteniamo sbagliato…
    Ehi mr devo cercare di riconquistare una ragazza, il classico caso di lei che tronca tutto senza spiegazioni…adesso lei sta cercando di riavvicinarsi , quello che non capisco se lo sta facendo solo per scusarsi o per interesse nei miei confronti.Il problema è che io sono ancora innamorato di lei.
    Ma secondo te è possibile sentirsi attratti a vicenda per delle capacità intellettive magari lavorative? sei una delle pochissime persone di cui condivido il modo di pensare.Tu hai ragione, e non tutti gli altri, ma per un semplice motivo ,tu hai il coraggio di essere realista….bravo!!!

  2. bmxbmx10-14-2009

    Mr permettimelo: sticazzi che articolo! complimeti

  3. SimoneSimone10-14-2009

    bel post

  4. FedeFede10-14-2009

    Mah..Io credo che il discorso sugli uomini italiani sia un qualcosa in più da sommare alla questione! Per principio, mi sembra che le italiane abbiano scritto nel DNA di tirarsela, fin da quando sono ragazzine..Ieri ho visto una ragazzina penso di 16 anni, passare all’interno di un supermercato a testa alta, con lo sguardo fisso e la camminata da diva; e il mio primo pensiero è stato “ma sta qua dove c***o va ??” Cioè alla fine non ti viene neppure voglia di avvicinarti a loro, anzi nemmeno di darle la soddisfazione di uno sguardo negli occhi! Questa estate lavorando al mare le cose erano ben diverse con danesi e tedesche, erano molto più socievoli e spesso anche più belle! :-)

    • Mr. SeduzioneMr. Seduzione10-14-2009

      cerca di andare oltre a queste apparenze… infondo non è la via più comoda quella di fidanzarti con una danese…

  5. florida beachflorida beach10-14-2009

    Caro mister ho un problema. Non tanto il fatto di non riuscire a conoscere ragazze, anzi direi che posso dire che non temo questo punto di vista e che le cambio spesso, ma purtroppo alla mia età (17 anni) le tipe del sesso proprio non vogliano sentirne parlare… Quando proprio va bene accade qualcosa dopo uno o due mesi, ma non sempre sono disposto ad accettare questi tempi, e quindi vivo questa situazione un pò come una costrizione… C’è un modo per risolvere il tutto? Aiuta un tuo discepolo!!!!!

    • Mr. SeduzioneMr. Seduzione10-14-2009

      non è per ironizzare, ma in che zona d’italia abiti?

      è davvero “particolare” che non riesca a trovare ragazze di 17 anni disponibili…

      • MarcoMarco10-14-2009

        io ho 15 anni e l’ho già fatto con una di 14…ragazzi…le 17enni altro che sesso….;)

  6. nicolanicola10-15-2009

    mr!!! perchè non hai scritto oggi!!!!!
    la gente si sveglia per leggere i tuoi post e tu ti permetti di non scrivere per 2 giorni consecutivi?!?!?!?!?
    DAI!

    • Mr. SeduzioneMr. Seduzione10-15-2009

      eheh hai ragione anche tu. dovevo tornare ieri sera da un corso, ma il cliente mi ha chiesto di prolungare di un’ulteriore giornata.

      un abbraccio

  7. confusedconfused10-17-2009

    Sono d’accordo su tutto, ma penso che l’acidità delle ragazze dipende anche dal fatto che si sentono guardate da tutti ma avvicinate da pochi, arrivando così alla conclusione che i maschi non hanno gli attributi…

  8. marcellomarcello10-18-2009

    Veramente all’estero sono più disponibili? Se sono di meno quelli che ci provano il problema è della cultura italiana che esalta l’idea che ogni lasciata è persa. Il problema non è tirarsela: credo che debba esserci un po’ di conoscenza per essere disponibile e non pensare che quello che ci prova lo fa anche con le altre, sia affidabile. Il problema è quando le scelte le fanno con dei criteri discutibili. Purtroppo quelli che vogliono apparire molte volte concludono di più, è quello riservato e che cerca di esser quello che è che viene scartato.

    • Mr. SeduzioneMr. Seduzione10-19-2009

      non sono del tutto d’accordo.

      in realtà, tu puoi sfruttare quegli stessi “criteri discutibili” a tuo vantaggio e superare il problema.

  9. marcellomarcello10-18-2009

    In Italia molte iniziano a 14 15 anni a fare qualche cosa: quasi col primo che conoscono. Quindi esistono anche qui quelle disponibili. Però io non ne ho beneficiato :?: